Art. 1

Oggetto dell’Avviso

Il Comune di Enna impiega, per l’erogazione di buoni/voucher spesa, la somma di € 252.791,44, di cui € 62.910,23 donati dalla Fondazione Terzo Pilastro, a favore delle famiglie in difficoltà causa l’emergenza epidemiologia da Covid – 19, al fine di assicurare pasti sicuri e primarie provvidenze per la casa.

Con deliberazione GM n.111 del 07/05/2021 sono state adottate misure di solidarietà alimentare mediante l’acquisizione ed erogazione di buoni/voucher spesa in favore dei nuclei familiari più esposti agli effetti legati all’emergenza economica generata dal prolungato “lockdown” dovuto alla pandemia da COVID–19. La misura è rivolta alle famiglie residenti e domiciliate nel territorio comunale, con prospettive incerte o inesistenti per il futuro, alle quali le misure adottate dal Governo non sono riuscite a dare una risposta adeguata. Particolare attenzione sarà rivolta al fattore dell’inclusività.

Art. 2

Destinatari dell’Avviso e requisiti per l’accesso

La misura è rivolta ai nuclei familiari residenti nel Comune di Enna. In via subordinata, ove le risorse dovessero risultare sufficienti, è estesa ai nuclei temporaneamente domiciliati nel Comune. È causa ostativa alla concessione del beneficio che l’istante o altri componenti del nucleo abbiano già presentato medesima domanda in altri Comuni delle Stato.

L’istanza potrà essere presentata esclusivamente dall’intestatario dello stato di famiglia, che rientri nei seguenti casi:

  • Residenza o domicilio nel Comune di Enna
  • Attualmente non detiene disponibilità finanziarie (saldo bancario/postale/depositi/titoli) assolutamente sufficienti a garantire la sussistenza del nucleo
  • Nuclei che a seguito del Covid-19 si trovino con conti correnti congelati e/o nella non disponibilità temporanea dei propri beni
  • In attesa di Cassa integrazione
  • Non abbia presentato medesima richiesta presso altri Comuni Italiani
  • Il nucleo familiare che nell’anno 2020 ha ricevuto sovvenzioni pubbliche (Reddito di cittadinanza, reddito minimo di inserimento, etc.) inferiori ai seguenti limiti:
    COMPONENTI Limite percettore di sovvenzioni
    1
    € 3.557,82
    2
    € 4.447,26
    3
    € 5.336,76
    4
    € 6.226,20
    5
    € 7.115,64
    6
    € 8.005,13
  • Il nucleo familiare che nell’anno 2020 ha percepito un reddito da lavoro inferiore ai seguenti limiti:
    COMPONENTI Annuo lordo
    1
    € 4.376,20
    2
    € 5.470,13
    3
    € 6.564,21
    4
    € 7.658,22
    5
    € 8.752,23
    6
    € 9.846,25
  • Il nucleo familiare che nell’anno 2021 in fase di sospensione dell’attività lavorativa, o cessazione del lavoro, ha percepito nel 2020 un reddito lordo compreso tra i seguenti limiti:
    COMPONENTI Annuo lordo da Annuo lordo a
    1
    € 4.376,20
    € 8.752,24
    2
    € 5.470,13
    € 10.940,26
    3
    € 6.564,21
    € 13.128,43
    4
    € 7.658,22
    € 15.316,45
    5
    € 8.752,23
    € 17.504,47
    6
    € 9.846,25
    € 19.692,50

Art. 3

Termini e procedure per la presentazione delle istanze

Sarà possibile la presentazione delle istanze da giorno 15 novembre 2021 dalle ore 09:00 fino a giorno 25 novembre 2021 alle ore 23:00.

Le domande potranno essere presentate attraverso la compilazione dell’istanza in formato telematico (selezionando il link predisposto nel sito del Comune di Enna www.comune.enna.it) o debitamente compilata in tutti i suoi campi, e presentata presso lo sportello protocollo, dal lunedì al venerdì.

Per eventuali problematiche e/o difficoltà nella compilazione dell’istanza, sarà possibile richiedere supporto telefonico agli Uffici di Servizio Sociale del Comune di Enna o agli operatori delle Associazioni del Terzo Settore e di Volontariato.

Nell’istanza si dovranno allegare i seguenti documenti:

  • Documento di riconoscimento in corso di validità
  • ISEE in corso di validità

Art. 4

Procedure

Al termine ultimo per la presentazione delle istanze, i Servizi Sociali unitamente al Centro Operativo Comunale, sulla base dei criteri e indicatori sopra esposti, individueranno i beneficiari dei buoni spesa.

Il Comune, verificata la congruità dell’istanza ed individuata la platea dei beneficiari, assocerà il relativo “Buono Elettronico” il cui valore economico viene attribuito, virtualmente, alla tessera sanitaria del beneficiario.

Il Cittadino, una volta ricevuta dal Comune la conferma dell’accoglimento della richiesta, riceverà un PIN con un messaggio telefonico sul telefono mobile indicato nell’istanza, che autorizza ogni acquisto previsto. Il cittadino può recarsi nelle attività commerciali convenzionate con l’Ente e spendere l’importo parziale o totale del buono, fornendo al negoziante la tessera sanitaria per il pagamento dei beni da acquistare, e digitando il PIN fornito dal Comune in fase di accredito del buono che autorizza la transazione.

Il cittadino potrà consultare la piattaforma nel sito istituzionale del Comune di Enna per verificare la residua disponibilità del buono elettronico assegnato, accedendo con una password individuale.

L’erogazione del contributo è fino ad esaurimento fondi. Ove le istanze pervenute per la platea indicata dovessero essere superiori alle somme disponibili, gli importi previsti per ciascuna fascia saranno proporzionalmente ridotti. Ove dovessero risultare inutilizzate somme disponibili, saranno aumentati proporzionalmente gli importi per i beneficiari.

Non è prevista l’erogazione diretta di somme di denaro.

Art. 5

Modalità

Così come previsto all’art.3 del protocollo di intesta stipulato dal Comune di Enna con la Fondazione Terzo Pilastro, si provvederà all’erogazione delle somme mediante l’emissione di uno o più buoni dell’importo unitario di € 30,00, con le modalità tecniche individuale dallo stesso Comune.

Ciascun Buono Spesa è spendibile ESCLUSIVAMENTE per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità (alimenti, prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene personale e domestica), presso gli esercizi commerciali indicati nell’elenco che verrà pubblicato sul sito del Comune e reso noto attraverso i consueti canali di informazione.

Nelle farmacie sarà possibile acquistare solo ed esclusivamente prodotti farmaceutici medicinali.

Trattasi di un intervento erogato nei limiti delle risorse stanziate, fatte salve ulteriori disponibilità aggiuntive.

Il Comune di Enna utilizzerà i seguenti criteri per l’assegnazione dei buoni spesa:

Numero componenti Valore buono spesa
1
120,00 €
2
180,00 €
3
240,00 €
4
300,00 €
5
330,00 €
6
360,00 €
7 o più
420,00 €

Art. 6

Modifica delle condizioni dichiarate

In caso di modifica delle condizioni e/o dei requisiti dichiarati in fase di presentazione dell’Istanza per l’avviso pubblico in oggetto, il richiedente dovrà darne tempestiva comunicazione, pena la revoca del beneficio e le sanzioni previste dalle leggi vigenti in materia.

Art. 7

Trattamento dai personali

Il trattamento dei dati personali per la gestione della procedura amministrativa di cui al presente avviso avrà luogo secondo le disposizioni normative vigenti, compre le disposizioni speciali di cui al D. Legge n. 14/2020 collegato all’emergenza sanitaria in atto.

Art. 8

Controlli amministrativi

Il Comune di Enna effettuerà controlli a campione sulla veridicità delle informazioni e documentazioni prodotte e inviate dal beneficiari del beneficio oggetto del bando.

Clicca qui per compilare la domanda